Hashtag per Instagram: quali utilizzare?

Aggiornato il: gen 15

Come utilizzare gli hashtag ed ottenere risultati? Leggi la guida completa per rendere più forte la tua presenza e la tua strategia su Instagram.


Utilizzare gli hashtag corretti può dare visibilità ai post a persone potenzialmente interessate al brand o ai prodotti/servizi e perchè no acquisire nuovi follower.


Cosa è un hashtag?


Un hashtag come ben sai è una combinazione di lettere e numeri preceduti dal simbolo #, senzaspaziotralelettere (proprio così).

Questi sono cliccabili e ricercabili tramite la barra: creano quindi una pagina che mostra tutti i post collegati ad esso.


Gli hashtag possono quindi essere il modo per creare una comunità (gli utenti possono seguirli come se fossero una pagina) .

Esempio del brand Huawei ha un suo account Instagram e invita nella propria bio chi possiede i suoi prodotti ad utilizzare un hashtag specifico, proprio per creare una community.


Ed ecco la pagina dell'hashtag che li raggruppa:



Instagram suddivide gli hashtag in nove tipologie:

  1. Prodotto/servizio: parole chiave per descrivere appunto il proprio prodotto o servizio, come #agenziadimarketing o #occhialidasole

  2. Community: esistono numerose community di "appassionati", come per esempio #skincareddict o #cakelover

  3. Di nicchia: hashtag relativi al proprio settore, per esempio #panettieridiinstagram

  4. Luogo: relativi alla propria posizione, ad esempio #ristorantemilano

  5. Acronimi: come #tbt (throwbackthursday), con significato di "ritorno al passato"

  6. Eventi o stagioni: si riferiscono a festività o stagioni come #summerlover

  7. Emoji: gli hashtag possono includere emoji

  8. Giornalieri: come ad esempio #lunedisiricomincia

  9. Frasi: mixano quelli di prodotto, di nicchia e di community.

banner che rimanda al webinar dell'11 settembre

Quanti hashtag utilizzare?

Ad ogni post possono essere inseriti al massimo 30 hashtag, mentre per le storie un massimo di 10. Ma non esiste un numero corretto di hashtag per ogni brand e per ogni post. E' buona norma testare la quantità per il proprio profilo, partendo da almeno 11. per post.

Vedi la sezione "formula magica" sotto.


Quali hashtag scegliere?

A differenza di Twitter, Instagram non rileva un elenco degli hashtag in tendenza. L'alternativa è quella di cercare, tramite la barra, il macro argomento e vedere quali sono i correlati popolari.

In questo modo:





I migliori hashtag su Instagram

Top hashtags stila quotidianamente una lista dei 100 hashtag più utilizzati.

Clicca qui per vederla.


Ricorda però che i migliori hashtag sono quelli più utilizzati, questo non significa che siano necessariamenti i più efficaci.

Un gran numero di post può significare che molte persone seguono questo hashtag, ma significa anche che ci sono tonnellate di contenuti e che i tuoi post potrebbero andare persi. Instagram stesso suggerisce di utilizzare una combinazione di hashtag popolari e di nicchia per raggiungere un pubblico diverso, da ampio a specifico.

Ecco ne un esempio (del 24 Luglio 2020):


Come trovare i migliori hashtag per il tuo brand?

Primo passo per trovare gli hashtag che fanno al caso tuo è quello di dare un'occhiata ai tuoi competitor: puoi trovare nuovi spunti oppure decidere in quale community inserirti.

Passa quindi all'analisi del tuo pubblico.

Quali hashtag stanno già utilizzando? Cerca nelle community esistenti: è un ottimo modo per raggiungere persone che probabilmente sono interessate alla tua attività.

Guarda inoltre i tuoi migliori follower e vedi quali stanno utilizzando: tramite la barra di ricerca scoprirai inoltre se chi segui segue anche quell'hashtag.

Infine utilizza la funzione hashtag correlati: Instagram stesso ti suggerisce altri hashtag di nicchia in base alle parole chiave che hai cercato.



3 suggerimenti per utilizzare gli hashtag nel tuo profilo

  1. Salva gli hashtag E' molto utile avere un elenco di hashtag pertinent